Ciao a tutti, sono una studentessa al secondo anno di Lettere Moderne presso l’Università di Trento.

Prima di fare il corso vivevo con molta ansia lo studio: non mi sentivo mai abbastanza preparata e quindi ripetevo tantissime volte gli stessi contenuti, anche quando li sapevo alla perfezione. La situazione aveva raggiunto il punto in cui in quinta liceo spesso passavo le notti insonni. Inoltre questo tipo di studio perfezionista mi succhiava tutto il mio tempo libero, portandomi a rinunciare ai miei hobby, tra cui la pallavolo. A tutto questo si sommava un’enorme frustrazione provocata dal non ricordarmi chiaramente a lungo termine i contenuti studiati.

Passata dal liceo all’Università la situazione non era molto cambiata: il mio studio era influenzato da una costante paura di non farcela e di non essere all’altezza.

Dopo aver frequentato il corso ho riscoperto non solo l’amore per lo studio e l’apprendimento ma anche la voglia di sfidarmi e di andare oltre i miei limiti, che mi ha portato a partecipare alla selezione per le borse di studio Erasmus, venendo scelta per la Lettonia.

Arrivata là ho deciso di alzare i miei standard e fare un’impresa mai compiuta prima:

39 CFU in una sola sessione d’esami; 10 corsi con frequenza obbligatoria, tutti interamente in inglese, e molti di essi di corsi di laurea completamente diversi dal mio indirizzo, compresi molti di laurea magistrale. Tutto questo frequentando palestra tre volte a settimana e passando molto tempo con le persone, viaggiando e partecipando alle feste Erasmus.

Ecco i risultati a sessione conclusa:
– A History of Latvian Culture, 20th Century : voto 30
– A History of Etnic Minorities in Latvia: voto 30
– The Cultural and Historical Aspects of Latgale in the Context of Baltic Regionalism: voto 30
– Anthropology of Sexuality and Gender: voto 30
– Social Psychology: voto 30
– Introduction to Eastern Art and Architecture: voto 28
– History of Cinema in the Baltic Sea Region: voto 29
– Climate and Sustainable Development: voto 29
– Environment and Sustainable Development in the Baltic Sea Region: voto 29
– Media Representation, Ethics, Memory and the Holocaust: voto 30

Di tutti questi il risultato più bello è la serenità e l’impegno con cui ho affrontato il semestre, accompagnati da una costanza e determinazione nell’esercizio che era da molto tempo che non provavo. La soddisfazione è talmente grande che la mia famiglia ha deciso di far fare questo corso anche ai miei fratelli e ai miei cugini!

Un grazie speciale va alla mia straordinaria tutor Esmeralda, che non solo mi ha dato la possibilità di dare una svolta concreta alla mia vita ma che è anche continua fonte di ispirazione. Il tuo formidabile esempio è arrivato fino a Riga. Ringrazio tantissimo anche tutta la squadra di Trento, non c’è stato un giorno in Lettonia in cui io vi abbia sentito lontani e il mio mitico compagno di esercizi Massimo. Un grazie speciale anche a Stefano Vecchi e Rosy Richichi, ogni volta che vi vedo cresce in me la voglia di migliorarmi!